Restauro di basamento con venature in finto marmo

OGGETTO
Basamento in legno con volute e base di appoggio rotonda. La decorazione è a finto marmo di colorazione ocra gialla e terra di siena.
Altezza: 60cm.
Epoca metà 1700

L’uso della tecnica della decorazione finto marmo ha radici molto antiche; si trovano già infatti a Pompei esempi di colonne in legno dipinte ad imitazione del marmo che riescono ancora oggi a trarre in inganno sull’uso del materiale.
Questa tecnica viene usata per risparmiare tempi di lavorazione e costo del materiale: la lavorazione del legno per scolpire in questo caso il basamento con volute è minore rispetto all’uso del marmo. Lo stesso vale per il materiale: a parità di dimensione il legno costa molto meno del marmo.
Un’altra considerazione da fare è anche il peso: oggetti come quello da me restaurato ha una facilità di mobilità che il marmo non avrebbe.

STATO DI CONSERVAZIONE

Il basamento presenta svariate sbeccature; la parte di appoggio rotonda è grezza.
In accordo con il cliente si è deciso di dipingere la parte di appoggio simile al resto del corpo dell’oggetto.

RESTAURO

La prima parte del restauro è stata dedicata alla base sulla quale ho eseguito le stuccature ove erano presenti le  svariate mancanze con stucco in pasta bianco. Dopo accurata carteggiatura, ho ritoccato con colori acrilici all’acqua alternati a tempere.
Nella parte superiore piana, la base di appoggio, dopo accurata stuccatura e carteggiatura, ho creato un fondo omogeneo chiaro sul quale ho ricreato il finto marmo copiandolo dalla base. La finitura è stata eseguita con gommalacca e in seguito con cera d’api.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *